Home news
News dal mondo del vino - Go Wine
Che Grana... IL GRIGNOLINO! Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Martedì 19 Giugno 2018 16:30

Incontri e degustazioni con una varietà storica del vino piemontese

Grana (At) si trasformerà in un banco d’assaggio tutto dedicato al Grignolino: i produttori presenti direttamente e disposti lungo il Corso Garibaldi, animeranno le degustazioni raccontando il territorio ed i vini in degustazione.  Una speciale enoteca raccoglierà le etichette di altre aziende in modo da offrire uno spaccato significativo sulla produzione in Piemonte.
Uno spazio sarà riservato alla gastronomia, presenti: la Pro Loco di Grana, la Pro Loco di Montemagno e la Farinata “Da Fabrizio” che prepareranno alcune specialità creando un menù da gustare in abbinamento alle degustazioni del Grignolino. 
Non mancherà l’intrattenimento musicale.

L’appuntamento è fissato per sabato 21 luglio 2018 dalle ore 19.00 alle ore 23.30.

Aggiornamenti nei prossimi giorni!

Programma ed orari

SABATO 21 LUGLIO 2018
ore 19.00: Apertura dei banchi d’assaggio alla presenza dei produttori; punto gastronomico
ore 20.00: Wine tasting libero e alla cieca (a favore di professionisti ed enoappassionati, gratuito su prenotazione)
Ore 23.30: Chiusura delle degustazioni.

Il Grignolino
Il Grignolino emerge nella storia degli antichi vitigni piemontesi, e trova la sua culla d’adozione nel territorio tra Asti e Casale Monferrato. Il nome deriva quasi sicuramente da “grignole” termine dialettale astigiano ad indicare i vinaccioli particolarmente numerosi. È un vitigno molto esigente in fatto di clima e terreni, difficile da coltivare e vinificare, ma regala un vino originale, imprevedibile ed estroso che accoglie appassionati consensi.
La sua origine e la sua attuale principale localizzazione è tra i colli Astigiani, coinvolgendo 33 Comuni, e quelli Alessandrini (Monferrato Casalese) con 38 Comuni, ma è presente anche sporadicamente in alcune zone della provincia di Cuneo e nell’Oltrepò Pavese.
Il Grignolino d’Asti ha ottenuto la DOC il 29/05/1973 mentre il Grignolino del Monferrato Casalese quest’anno festeggia 40 anni, la DOC gli è stata infatti riconosciuta il 26/06/1974.
E’ un vino di colore rosso rubino più o meno tenue, al naso regala un profumo delicato con note fruttate e di sottobosco spesso accompagnate da caratteristici sentori di pepe bianco. Al palato si presenta austero e raffinato, asciutto per la tipica presenza di tannini con retrogusto gradevolmente amarognolo.
La foglia adulta si presenta di media grandezza, pentagonale e dotata di tre, o più sovente, di cinque lobi. Il lembo è leggermente a coppa con margini un po’ revoluti, di colore verde chiaro, superficie abbondantemente bollosa, caratterizzata da nervature principali di colore rosso. Il grappolo a maturità è compatto o molto compatto, di media grandezza, piramidale, allungato spesso con ali molto sviluppate; il  peduncolo è corto e robusto con sfumature rossastre. L’acino, di colore non uniforme va dal nero al rosso-violetto, è di medio-piccola grammatura ed è caratterizzato dalla presenza di numerosi vinaccioli.
Si tratta di un vitigno dotato di media vigoria e che fornisce produzioni in quantità medio-elevate. La controspalliera con potatura mista di tipo Guyot, con un solo capo a frutto di 10-12 gemme, è il sistema di allevamento più diffuso. Le uve, riccamente dotate in polifenoli, danno vini asciutti e di spiccata tannicità, dal profumo intenso, floreale-spaziato, di colore rosso rubino scarico, adatti ad un moderato invecchiamento.
Fonte: Consorzio Tutela Vini d’Asti e Monferrato.

Per informazioni
Go Wine tel. 0173 364631 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. www.gowinet.it


 
Festival della Cucina Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Martedì 19 Giugno 2018 16:18

Tornano gli incontri di Go Wine con le Stelle Michelin e la cucina d’autore in Langa e Roero


IL CALENDARIO

Martedì 3 luglio
Maurilio Garola, la Ciau del Tornavento e i volti del Nebbiolo

Ristorante La Ciau del Tornavento - Treiso

Giovedì 19 luglio
Davide Palluda, all’Enoteca di Canale e i percorsi in Bianco

Ristorante All’Enoteca – Canale

Giovedì 6 settembre
Enrico Crippa e Piazza Duomo, la cena della terza stella
Ristorante Piazza Duomo – Alba

Martedì 25 settembre
Damiano Nigro e l’Alta Langa in cucina e nel calice
Ristorante Villa d’Amelia  – Benevello


Per informazioni e prenotazioni
Associazione Go Wine Tel. 0173 364631 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.                                                      
Pagina Facebook: Go Wine

 

Partner dell'evento

 
Müller Thurgau: Vino di montagna Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Martedì 19 Giugno 2018 16:08

31^ Rassegna Internazionale - Cembra, Palazzo Maffei

28 giugno – 1 luglio 2018

A fine giugno la nuova edizione della manifestazione enologica più importante della Valle di Cembra nata per valorizzare il vitigno che in questo territorio, tra terreni porfirici e arditi terrazzamenti sostenuti da oltre 700 km di muretti a secco, ha trovato il proprio terreno di elezione.
Tra gli appuntamenti clou, come tradizione, la XV edizione del Concorso Internazionale Vini Müller Thurgau – le cui iscrizioni sono aperte fino al 10 giugno – che mira a mettere a confronto i Müller Thurgau dell’area alpina, italiani e non. Un’iniziativa che non si limita ad assegnare premi, ma che negli anni ha lavorato per offrire ai produttori indicazioni precise per aumentare il livello delle produzioni, tanto da diventare un vero e proprio punto di riferimento del settore.
Spazio, ovviamente, anche a cene sotto le stelle, spettacoli itineranti tra arte, musica, teatro di strada ed enogastronomia e iniziative collaterali di stampo folcloristico, come la seconda edizione del tour con trattori d’epoca “In marcia ridotta” e il X Simposio di Scultura che vede la partecipazione di 14 artisti del legno provenienti da tutta Italia e dall’estero.


Per il programma completo http://www.mostramullerthurgau.it/programma/

 
Lugana Armonie senza Tempo Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Giovedì 07 Giugno 2018 10:41


Ai Chiostri di Sant’Eustorgio a Milano venerdì 8 giugno un importante wine tasting per assaporare la preziosa unicità del vino simbolo del Lago di Garda.


Cinquanta cantine e oltre novanta vini in degustazione per scoprire il vino Lugana, la prima DOC riconosciuta in Lombardia e una tra le primissime in Italia.
Un’occasione imperdibile per assaporare il vino simbolo del basso Garda che si terrà venerdì 8 giugno (dalle 15,30 alle 22,30) negli splendidi Chiostri di Sant’Eustorgio, luogo ricco di fascino e storia nel cuore di Milano.
“Lugana Armonie senza Tempo” è infatti il titolo scelto per l’evento proprio a sottolineare la storicità e la tipicità di un vino unico (prodotto da una varietà del vitigno trebbiano) capace di interpretare, grazie alla sua forte e inconfondibile personalità, le caratteristiche di un territorio esclusivo che abbraccia le zone di Desenzano del Garda, Lonato del Garda, Peschiera del Garda, Pozzolengo e Sirmione.  
Un vero e proprio viaggio sensoriale alla scoperta di tutte le sfumature del Lugana che si articolerà in due momenti: dalle 15.30 alle 17.30, nella bellissima sala dell’Arciconfraternita, il Direttore del Consorzio per la Tutela del Lugana Carlo Veronese condurrà una Masterclass di approfondimento dedicata alle cinque tipologie previste dal disciplinare di produzione (“base”, Superiore, Riserva, Vendemmia Tardiva e Spumante) e rivolta a operatori, giornalisti e blogger (dieci i vini in degustazione guidata selezionati dal Consorzio). 
A partire dalle ore 18, apertura del wine tasting al pubblico degli eno-appassionati (con ingresso a pagamento) che potranno così degustare, avvolti dall’affascinante atmosfera senza tempo dei Chiostri, oltre novanta etichette in abbinamento ad alcuni assaggi di prodotti tipici del basso Garda bresciano.
“Lugana Armonie senza Tempo” offrirà così la possibilità di conoscere o approfondire un territorio magnifico, che dista solo pochi chilometri da Milano, attraverso il suo vino simbolo, vera e propria gemma enologica di qualità con una lunga storia da raccontare.

INFO
Quando: venerdì 8 giugno
Dove: Chiostri di Sant’Eustorgio (Piazza Sant’Eustorgio, 3 – Milano)
Orari: dalle 15.30 alle 22.30

Masterclass: solo per operatori professionisti (sommelier, ristoratori, enotecari, etc.), stampa, blogger e wine influencer (dalle 15.30 alle 17.30) previa iscrizione con apposito form su https://www.consorziolugana.it/armonie-senza-tempo
Wine tasting a partire dalle ore 18 con biglietto d’ingresso a pagamento (€ 12; soci AIS, FISAR, Onav e Slow Food € 7).
I biglietti si potranno acquistare online sul sito del Consorzio Lugana (pagina dedicata all’evento) https://www.consorziolugana.it/armonie-senza-tempo oppure in loco il giorno dell’evento.

 
Benvenuto Vermentino 2018 Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 04 Giugno 2018 12:37

IX Edizione
Vermentino di Liguria, Toscana e Sardegna

9 e 10 giugno 2018 - Castelnuovo Magra, La Spezia

Il 9 e 10 giugno si terrà, nell’antico borgo di Castelnuovo Magra, La Spezia, la nona edizione di Benvenuto Vermentino, la grande manifestazione enoculturale dedicata ai maggiori produttori di vino Vermentino tra Liguria, Toscana e Sardegna.
Due giorni in cui sarà possibile conoscere le cantine produttrici di Vermentino e degustare oltre 100 etichette di vini. Un’edizione dedicata soprattutto all’alta ristorazione, che vedrà l’uso magistrale da parte di chef stellati, dei migliori prodotti della tradizione, con abbinamenti cibo-vino in grado di unire i sapori delle terre dove nasce il Vermentino.
Durante il fine settimana, infatti, saranno organizzati incontri, laboratori, cooking show e degustazioni guidate, tra cui “La tradizione nel piatto: panigazzi, pesto e Vermentino” (9 giugno, ore 17.30, giardino di Palazzo Amati), dedicata al pesto al mortaio in accompagnamento ai tradizionali panigazzi e al Vermentino di Liguria, Sardegna e Toscana, a cura dell’Enoteca Regionale della Liguria e della Pro Loco di Castelnuovo Magra.


Inoltre, presso il centro storico, da via Dante fino in Piazza Querciola, i visitatori troveranno stand di produttori di olio d’oliva e di altri prodotti tipici locali, come miele, prosciutto Castelnovese, Lardo di Colonnata, formaggi e salumi della Val di Vara.

I ristoranti della zona proporranno inoltre menu dedicati con ricette della cucina tipica locale, come sgabei, torte di verdura, muscoli ripieni, baccalà marinato, frittura mista, coniglio alla ligure e torta di riso, abbinati al Vermentino.

Sarà possibile raggiungere il Centro Storico per mezzo del bus navetta gratuito messo a disposizione dall’amministrazione comunale di Castelnuovo Magra:
Sabato 9 giugno, dalle ore 16.00 alle ore 24.00; Domenica 10 giugno, dalle ore 10.00 alle ore 14.00 e dalle ore 16.00 alle ore 24.00


Per informazioni
www.comune.castelnuovomagra.sp.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Tel: +39 0187 693837-827

Per prenotazioni e informazioni per la cena Elogio al Vermentino. Cena degustazione
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Tel. 0187 677406 Offerta minima a partire da 50,00 €

Ufficio stampa
SPAINI & PARTNERS
www.spaini.it T. 050 35639 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Allegati:
Scarica questo file (ProgrammaBenvenutoVermentino 2018.pdf)Programma completo dell'evento[ ]1431 Kb
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

Newsletter Go Wine


Vuoi essere informato sui numerosi
eventi enoturistici Go Wine?
Allora iscriviti alla newsletter

Cerca nel sito

Tutte le news




































































































Questo sito utilizza cookie per offrire agli utenti servizi e funzionalità avanzate. Per maggiori informazioni leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.