Anteprima Moscato d'Asti e Asti 2009 Stampa
Scritto da Redazione    Lunedì 23 Novembre 2009 09:43

L’Enoteca Regionale Colline del Moscato di Mango, d’intesa con l’Associazione Go Wine, promuove la prima edizione di un evento dedicato alla degustazione in anteprima dell’annata 2009 del Moscato d’Asti e dell’Asti a Mango dal 4 all'8 dicembre 2009.

Si tratta del primo frutto della vendemmia 2009, un’occasione esclusiva per conoscere sapori e carattere dei nuovi Moscati ed Asti in un week-end che chiude la stagione dell’enoturismo in Langa.

Una vera e propria anteprima che coinvolgerà in due diversi momenti la stampa specializzata ed il pubblico degli enoappassionati.

Motivo ispiratore della manifestazione – dichiara Valter Bera – presidente dell’Enoteca Regionale - è la consapevolezza di avere un grande prodotto di grande qualità e piacevolezza nella sua categoria; prodotto molto importante sul piano socio-economico per il territorio di produzione (52 comuni). Consapevolezza inoltre di avere uno straordinario territorio che non ha nulla da invidiare a quello dei vini più blasonati, territorio che viene poco usato nella comunicazione per collegarlo al vino, in particolare all’Asti Spumante”.
Fra i principali obbiettivi dei promotori, vi è quello di sensibilizzare la stampa specializzata, nonché quella del turismo, dedicando loro una giornata di  degustazione nella zona di produzione, al fine di far meglio conoscere questo vino, il suo territorio e la sua gente;

Contemporaneamente –  interviene Massimo Corrado, presidente di Go Wine – opereremo anche per  sensibilizzare il popolo degli appassionati e degli eno-turisti , dedicando loro quattro giornate di degustazione nelle quali potranno assaggiare tutti i vini, Moscato ed Asti, in abbinamento a prodotti di pasticceria”.


L’evento prevede anche un momento istituzionale che coinvolgerà tutto il mondo dell’Asti, dai produttori ed operatori diretti, alle associazioni di settore ed alle istituzioni dei vari livelli, in modo da fare delle riflessioni sullo stato attuale delle cose e quindi delle considerazioni e progetti per il futuro. Tutto questo, uniti tutti assieme,  in un clima di distensione e di armonia.

Il pubblico potrà, contestualmente, visitare  una Mostra Collettiva di Pittura  realizzata, per l’occasione, da Graziella Gallo, Umberto Bera e Umberto Sardi giovani artisti delle terre del Moscato.

L’iniziativa ha ottenuto il consenso di tutte le istituzioni del Moscato e  si svolgerà con l’appoggio e la collaborazione di Regione Piemonte, Provincia di Cuneo, Associazione Comuni del Moscato, Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero, Consorzio per la Tutela dell’Asti , Produttori Moscato d’Asti Associati, Ristorante Castello Mango ed RTB Rappresentanze enologiche.

 

Programma in pillole

 

Giovedì, 3 Dicembre – Ore 19.00 Momento istituzionale con saluto di benvenuto ai giornalisti delle autorità

Venerdì 4 Dicembre – Ore 9.00 – 13.00 Wine Tasting riservato ai giornalisti componenti la commissione di degustazione

Sabato 5 Dicembre - Ore 11.00/19.00 Degustazione di Moscato d’Asti ed Asti 2009 .  Aperta al pubblico

Domenica 6 Dicembre - Ore 11.00/ 19.00  Dolci Emozioni –  Il Moscato d’Asti e l’Asti  incontrano i Maestri Pasticceri. Degustazione di Moscato d’Asti ed Asti Spumante  in abbinamento alle creazioni di rinomati Laboratori Pasticceri Artigianali e di Istituti di   Arte Bianca del territorio.

Lunedì 7 e Martedì 8 Dicembre - Ore 11.00/19.00 Degustazione di Moscato d’Asti ed Asti 2009 .  Aperta al pubblico

 

Per informazioni e contatti:

Associazione Enoteca Regionale “Colline del Moscato” – Tel. 0141-89291 Fax 0141-839914 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Associazione Go Wine – Tel. 0173/364631  Fax 0173/361147 – info@gowinet.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Questo sito utilizza cookie per offrire agli utenti servizi e funzionalità avanzate. Per maggiori informazioni leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.