Home rubriche
Rubriche


Week end di San Martino in cantina Carpene’ con lo sparkling show Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 26 Ottobre 2009 16:36

Week end di San Martino…in cantina Carpene’ con lo sparkling show

 

Un fine settimana all’insegna del Prosecco, da vivere tra visite per i colli della Marca Trevigiana e degustazioni guidate in cantina accompagnate da performance teatrali e canti di montagna

 

L′estate di San Martino dura tre giorni e un pochino. A Conegliano durerà qualche giorno in più grazie a “San Martino in cantina”, un fine settimana che scalderà il cuore degli enoturisti più che il tepore del sole autunnale. Ad allietare il brioso week end novembrino ci penseranno infatti le degustazioni organizzate in collaborazione con il Movimento Turismo del Vino Veneto per il fine settimana del 15 novembre, in modo tale da permettere anche a chi si è perso Cantine Aperte, di degustare i prodotti enologici del territorio.
 
Un viaggio lungo la Strada del Prosecco che inizia già sabato 14 novembre con una passeggiata attraverso quella che si presenta come la parte più affascinante dell’intera Marca Trevigiana, rappresentata da colli tortuosi ricoperti di viti e innaffiati da freschi torrenti che conducono ai luoghi più caratteristici e importanti per la produzione del Prosecco come Conegliano, Valdobbiadene San Pietro di Feletto,  Refrontolo, Rolle e Follina. Al termine dell‘escursione, alle ore 18, nella storica Taverna di Carpené, il gruppo teatrale Panta Rei intratterrà gli ospiti con uno “Sparkling Show” dal titolo “Pensieri di-Vini”
Domenica 15 novembre, la mattinata sarà dedicata alla visita guidata della città, prima di tornare in sede alla Cantina Carpené per visite e degustazioni guidate.
A conclusione di questo inebriante week, la storica azienda di Conegliano saluterà gli ospiti nella propria cantina con una castagnata, accompagnata da suggestivi canti eseguiti dal Coro Castel di Conegliano.
La quota di partecipazione al week end brioso di San Martino in cantina è 185.00 € a persona e comprende 1 pernottamento in camera doppia con prima colazione, la cena del sabato e il pranzo di domenica, aperitivo di saluto, visite guidate e ingressi, degustazione alla cantina Carpenè Malvolti, pullman per le visite del sabato, partecipazione allo “Sparkling Show Pensieri di-Vini”.

Per informazioni: Hotel Canon d′Oro - tel. 0438-34246, 0438-34246, fax 0438-34249, www.hotelcanondoro.it

 
DONNAFUGATA Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 26 Ottobre 2009 16:24

DONNAFUGATA

Via Sebastiano Lipari 18 - 91025 Marsala (TP)

tel +39 0923 7242000 - fax +39 0923 722042

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - www.donnafugata.it

 

Giacomo Rallo, sua moglie Gabriella e i figli Antonio e Josè sono imprenditori vitivinicoli da generazioni, con le spalle ben salde in 150 anni di esperienza nel mondo del vino. Lanciato nel 1983, il progetto Donnafugata è ispirato ai luoghi e ai nomi evocati da Tomasi di Lampedusa nel "Gattopardo", ed è dislocato su 3 diversi nuclei aziendali: a Marsala, sede delle antiche cantine di famiglia costruite nel 1851, l'archeologia industriale dell'insediamento storico vive un ruolo ancora attivo e cruciale, centro nevralgico delle operazioni di affinamento e imbottigliamento dell'intera produzione e cuore pulsante dell'azienda; a Pantelleria, sui terrazzamenti delle contrade più vocate, si è investito nel recupero di una viticoltura eroica consacrata allo zibibbo; e infine a Contessa Entellina, il grosso dei vigneti in produzione (oltre 250 ettari) è lavorato con pratiche colturali sempre ispirate alla qualità. Impegnati nel campo della responsabilità sociale d'impresa, sostenitori di una politica ambientale centrata sull'utilizzo di energia pulita, i Rallo sono anche molto attivi sul fronte degli eventi musicali e letterari.

 
BAROLO BRUNATE 2005 - Ceretto Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 26 Ottobre 2009 16:17

Barolo Brunate 2005

CERETTO (Piemonte, tel. 0173.282582)

Brunate è sinonimo di nebbiolo riconoscibili. Di razza. Le sue doti sono tante. La splendida variabilità olfattiva: meno floreale e più terrosa del Cerequio, il suo “vicino di collina” col quale condivide lo status di Grand Cru di La Morra. Un tannino di trama fitta e profonda: ma ben più fine nella grana di certi “Serralunga” e di molti “Castiglione”. Un’eleganza assoluta: che in questo caso non si traduce in Barolo rarefatti, ma in rossi dal tessuto carnoso, pieno, appagante. I migliori Brunate fondono sostanza e incisività, insomma. Proprio come il 2005 costruito da Alessandro Ceretto. Ancora in attesa dei “ricami” più pregiati e articolati (ve li godrete nei prossimi dieci anni), non ancora agilissimo nella progressione al palato (ma quelli di Ceretto non sono mai Barolo leggiadri, tutt’altro), eppure fin da subito capace di mostrare al meglio tutta la complessa personalità del cru.

Vitigno: nebbiolo. Prezzo medio in enoteca: 80 euro.

 
<< Inizio < Prec. 21 22 23 24 25 26 Succ. > Fine >>

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

Newsletter Go Wine


Vuoi essere informato sui numerosi
eventi enoturistici Go Wine?
Allora iscriviti alla newsletter

Cerca nel sito

Questo sito utilizza cookie per offrire agli utenti servizi e funzionalità avanzate. Per maggiori informazioni leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.